#FridayProject: SMALLHOLD

Smalhold - Vertical Farming Italia

Sesto episodio del nostro #FridayProject

Protagonista: SMALLHOLD

Ci troviamo nell’East Village, cuore pulsante della Manhattan più viva ed artistica. Mission Chinese Food è uno dei ristoranti più ambiti di tutta New York. Servono prenotazioni in anticipo e ore di attesa per entrare in un ambiente magico e degustare le prelibatezze della chef Angela Dimaguya.

Un locale innovativo che non a caso ha rivolto la sua attenzione al Vertical Farming già da qualche tempo. E da mercoledì 11 ottobre si è finalmente passati dalla teoria alla pratica.

Tra l’ingresso e il bar, sopra una finestra interna, una vetrata spruzzata di luce blu nasconde colorate forme viventi. Di cosa si tratta? Funghi!

Cardoncelli, pioppini e orecchioni gialli, rosa e blu sono in bella mostra all’interno del locale. Ma quella è molto più di una semplice vetrina. È una vera e propria MiniFarm in cui i funghi crescono grazie alla tecnica idroponica.

Credits: Adrienne Grunwald for Bloomberg

Gli autori sono i ragazzi di Smallhold, una startup con sede a Bushwick, quartiere tra i più vivi e in crescita di New York. L’idea di Andrew Carter e Adam de Martino è semplice:

Smallhold connects people to produce in the simplest way possible: Bringing the farm to them

Tutto inizia proprio nella sede di Bushwick dove i funghi crescono all’interno di grande sacche piene di segature, resti di caffè e altri scarti organici. Dopo 3-4 settimane vengono trasferiti nelle MiniFarm, come quella presente al Mission Chinese Food.

I vantaggi sono evidenti: prodotto sempre fresco, shelf life più lunga e prezzo più competitivo.

La MiniFarm

Per dare qualche numero: la MiniFarm più piccola costa sui 2000$, misura 120×180cm profonda 60cm, ed è in grado di produrre una tonnellata (1043kg) di funghi in un anno.

Ah, tutto questo risparmiando circa il 96% di acqua rispetto alla coltivazione tradizionale.

I possibili clienti, come i ristoranti, pagano un deposito per la struttura, un fisso mensile e una cifra tra gli 8€ e i 20€ per chilo di prodotto.

La MiniFarm è un concentrato di tecnologia e innovazione. Al suo interno diversi sensori collegati a una rete Wi-Fi permettono ai ragazzi di Smallhold di monitorare e aggiustare da remoto parametri fondamentali, quali l’intensità della luce e la temperatura.

Il cliente deve solo aspettare il momento giusto per raccogliere i suoi frutti. Il concetto è proprio quello di offrire una Vertical Farm all’avanguardia per tutte le tasche ed esperienze. 

Noi li abbiamo conosciuti durante il primo giorno della NyAgTechWeek17, abbiamo toccato con mano i loro prodotti e ascoltato di persona le loro parole.

We think this is the future of food distribution, we see this as a new way to get food to everyone

Non possiamo che sottoscrivere.

Tag:, , , , ,

Related Posts

by
Viaggiatore amatoriale, scrittore improvvisato, appassionato di basket e surf. Laureato alla triennale in Scienze Politiche e alla magistrale con lode in Giornalismo e Cultura Editoriale. Co-fondatore di Vertical Farming Italia dove si occupa di Comunicazione e Amministrazione 🌿
Previous Post Next Post
15 shares

My Newsletter